giovedì 16 febbraio 2012

Sella: calcolo della giusta altezza

Il metodo pratico più diffuso è quello di sedersi sulla sella ed appoggiare i talloni sui pedali. Da fermi con la bicicletta in posizione verticale, facendo ruotare i pedali all' indietro, le gambe dovrebbero distendersi completamente e i talloni dovrebbero mantenere il contatto con i pedali. Bisogna prestare attenzione a che, per ottenere questo, non si debba ricorrere a una correzione con ondeggiamenti del bacino.

Il metodo più preciso è quello ottenuto moltiplicando la misura del cavallo del ciclista per un coefficiente: si ottiene l' esatta misura tra il centro del movimento centrale e il piano superiore della sella (misura lungo la direzione del tubo piantone). Un coefficiente è 0.883, ma quello più utilizzato è 0.885 (anche se si può intuire che la differenza tra i due è minima).

Esempio:

cavallo ciclista 89 cm * coefficiente 0.883 = misura movimento centrale-sella 78.587 cm

cavallo ciclista 89 cm * coefficiente 0.885 = misura movimento centrale-sella 78.765 cm

Un terzo metodo tiene conto della lunghezza delle pedivelle. In pratica moltiplicando la misura del cavallo del ciclista per il coefficiente 1.08, si ottiene la misura tra il centro del perno del pedale e il piano superiore della sella (misura lungo la direzione del tubo piantone con il pedale posizionato in basso e la pedivella inclinata come fosse il prolungamento del tubo stesso).

Esempio:

cavallo misurato 89 cm * coefficiente 1.08 = misura perno pedale-sella 96.12 cm

Per quanta attenzione e cura possiamo prestare alla misurazione del cavallo e alla successiva regolazionere della sella, queste soluzioni hanno il difetto di non tener conto del movimento dinamico della pedalata. Per cui rimane da verificare se il movimento che ne deriva permette di ottenere i giusti angoli di lavoro degli arti inferiori.
Normalmente questo si può verificare facendo una ripresa laterale della pedalata da analizzare nei vari momenti. Con lo scopo di ottenere la migliore integrazione tra bicicletta e ciclista si sono sviluppati alcuni centri di biomeccanica che permettono, con dei ciclosimulatori, di definire la posizione ideale.

Sono concessi piccoli scostamenti che permettano di ottenere una posizione naturale e più comoda: prima di tutto andare in bicicletta deve essere un divertimento!

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento